03 dicembre 2016

SENTENZA GIUDICE DEL LAVORO: I FORESTALI PRECARI SICILIANI HANNO DIRITTO AGLI SCATTI DI ANZIANITÀ

Ricevo e pubblico
dalla Redazione CorriereJonico.it


Chi è precario ha diritto agli scatti di anzianità? Secondo il giudice del Lavoro di Catania anche chi è precario , per tutti coloro che hanno un contratto di lavoro a tempo determinato tocca lo scatto di anzianità. In merito alla sentenza del Giudice del Lavoro catanese, anche i "forestali precari" hanno diritto agli scatti di anzianità.

Prima di entrare nel merito della questione che cosa sono gli scatti di anzianità? Gli scatti di anzianità sono una voce della retribuzione che si aggiunge alla normale busta paga erogata mensilmente dal datore di lavoro al dipendente. In particolare gli scatti di anzianità vengono erogati quando il lavoratore raggiunge una determinata anzianità di servizio presso una medesima azienda. Cambia in base alla categoria, ogni tre anni nella stessa azienda uno scatto"

In merito alla sentenza del Giudice del Lavoro catanese, anche i "forestali precari" hanno diritto agli scatti di anzianità. Una sentenza per certi versi innovativa che aprirà nuovi scenari nel mondo del lavoro che dovrebbe eliminare la differenza tra i lavoratori che hanno un contratto a tempo indeterminato e i cosidetti "precari".

Perché non avere gli stessi diritti? Ecco che un gruppo di lavoratori forestali siciliani si rivolgono al Tribunale del Lavoro assistiti dagli avvocati Emilio Mascheroni e Francesca Greco. Risultato? Il Giudice nei giorni scorsi si è pronunciato al riguardo "ha ritenuto illegittima la discriminazione operata dal contratto integrativo regionale tra lavoratori a tempo indeterminato e determinato".

Nella sentenza si legge che non può esserci discriminazione lavorativa come è previsto dalla clausola 4 dell´accordo quadro allegato alla direttiva del Consiglio dell´Unione Europea n. 1999/70/CE impone che, in assenza di ragioni oggettive, i lavoratori a tempo determinato non possano essere trattati in modo meno favorevole dei lavoratori a tempo determinato, questo anche in relazione ai benefici derivanti dall´anzianità di servizio.

Tale principio è riservato anche ai forestali precari della Regione Sicilia, non c´è nessuna differenza ontologica per giustificare un trattamento diverso tra gli stessi lavoratori forestali secondo il contratto integrativo regionale.

Risultato che anche ai forestali precari o a tempo determinato impiegati dall'amministrazione siciliana ai sensi della legge regionale n.16/96, devono essere corrisposti i benefici economici connessi all´anzianità di servizio come è stato riservato fino ad ora agli assunti a tempo indeterminato.

02 Dicembre 2016
http://www.corrierejonico.it/Sentenza-Giudice-del-lavoro-i-forestali-precari-siciliani-hanno-diritto-agli-scatti-di-anzianita.htm



Notizie correlate:




Clicca per ingrandire
 
26 Novembre 2016
La Sicilia






2 commenti:

  1. A seguito di questa sentenza che chiaramente non si sa nulla sul protocollo ed numero così come dei lavoratori sorge sempre il dubbio che ci possa essere il ricorso a questo giudizio pertanto cantare vittoria è un po prematuro, spero che il tutto possa essere letto su questo BLOG cioè ricorrenti e numero di sentenza onde evitare disguidi fra colleghi, anche perche a questo punto la Regione dovrà in ogni caso riconoscere a tutti i lavoratori gli scatti di anzianità. Staremo a vedere il 2017 cosa accadrà. In ogni caso rimango sempre nel leggere la sentenza. Gianni Paino autista forestale di Ragusa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sentenza integrale é anche in possesso del blog, la pubblicheremo in seguito. Hai pienamente ragione quando dici che la Regione si può appellare. Anzi, penso proprio che si appellerà. Come blog seguiremo da vicino l'evolversi della questione, che riguarda tutti i lavoratori otd, sia antincendio che manutenzione, anche quelli che sono andati in pensione. Ne approfitto per anticipare che i lavoratori della sentenza (101isti antincendio)il Tribunale gli ha riconosciuto i pagamenti per il periodo dal marzo 2001 al 31/12/2013, le somme si aggirano tra 2700 e 2.800€ cadauno. Siamo curiosi di sapere se la Regione ricorrerá in appello. Ancora é presto per saperlo. Con quest'occasione abbiamo dato qualche chiarimento in più.

      Elimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.