26 giugno 2014

BOCCIATA LA GRADUATORIA UNICA. UN ORDINE DEL GIORNO DI VINCENZO FIGUCCIA, CONDIVISO DALL’ASSESSORE E APPROVATO DALL’AULA, DA’ RAGIONE A FORESTALI E AMBIENTALISTI


Incendi, Ars e Governo bocciano la graduatoria unica per i Forestali


UN ORDINE DEL GIORNO DI VINCENZO FIGUCCIA, CONDIVISO DALL’ASSESSORE E APPROVATO DALL’AULA, DA’ RAGIONE A FORESTALI E AMBIENTALISTI


 


 

Una cosa è chiara: in questa storia degli incendi che  hanno funestato la Sicilia ci sono responsabilità del Governo nazionale, che con tagli irrazionali a carico della nostra Regione ha lasciato mezza Sicilia senza soldi;
e ci sono responsabilità del Governo regionale, che non solo non ha mai contestato i tagli assurdi di Roma, ma che – a giugno inoltrato – non è riuscito nemmeno a mettere in piedi né la prevenzione degli incendi, né un servizio di difesa dal fuoco.
Il risultato è sotto ai nostri occhi. Roghi violentissimi hanno inghiottitto colline e boschi in tutta la Sicilia, mentre infuria la polemica sulla mancanza di mezzi e uomini e sulle responsabilità della politica.
E l’Ars non poteva non occuparsi di questo argomento.  L’Aula, oggi ha approvato, un ordine del giorno, proposto da Vincenzo Figuccia, capogruppo di Forza Italia, in cui, sostanzialmente, si chiede la sospensione della graduatoria unica che ha messo insieme lavoratori forestali manutentori e addetti al servizio antincendio (prevista dalla legge 5 del 2014). Graduatoria unificata, che secondo gli stessi forestali e le associazioni ambientaliste, ha immobilizzato il settore: “Gli operai forestali del servizio antincendio della Sicilia non possono essere d’aiuto alla popolazione perché il Governo Crocetta targato Pd, Udc e compagnia bella, ha deciso che devono rimanere a casa nonostante siano stati assunti, si avete capito bene: SIAMO STATI ASSUNTI” dicono i dipendenti, come vi abbiamo raccontato più dettagliatamente qui.
L’assessore regionale all’Agricoltura e Foreste,  Ezechia Reale,  presente in Aula, pur ricordando che lui è su quella poltrona da poco, non ha esitato a dare parere favorevole, ammettendo indirettamente la necessità di una retromarcia su una norma voluta dal Governo regionale. 
“Un grave errore pagato a caro prezzo dalla nostra Sicilia, – commenta Figuccia-  la graduatoria unica regionale dei lavoratori forestali manutentori e addetti al servizio antincendio, nata in seguito alla LR n.5/2014, ha enormemente ridotto l’operatività degli addetti allo spegnimento degli incendi, proprio in questi primi giorni dell’estate, che hanno visto il fuoco bruciare ettari ed ettari di bosco. L’ordine del giorno presentato da Forza Italia all’Ars, a mia prima firma, e votato dall’Assemblea, impegna il governo regionale ad attuare tutte le procedure d’urgenza a sciogliere i troppi nodi che imbrigliano il lavoro dei forestali e che impediscono una razionalizzazione dei servizi”.
“La superficialità con la quale Crocetta e i suoi trattano argomenti tanto delicati, per poi riconoscere l’errore, è disarmante – prosegue Figuccia –. Lo stallo del settore forestale nella Regione Siciliana, oltre che dall’insufficiente dotazione finanziaria dei capitoli di spesa, è determinato dalla mancata normativa sui criteri da utilizzare per l’approvazione delle graduatorie e sulle modalità di organizzazione del lavoro e di reclutamento degli operai. Servono buona volontà, lucidità e chiarezza, caratteristiche che il governo regionale sino ad oggi ha raramente espresso”.

Incendi, i Forestali: “Siamo assunti, ma ci tengono a casa”. Legambiente: “Scenario mai visto”

 25 Giugno 2014
http://palermo.meridionews.it/articolo/26840/incendi-ars-e-governo-bocciano-la-graduatoria-unica-per-i-forestali/




NOTIZIE CORRELATE:








6 commenti:

  1. Se la notizia della bocciatura della graduatoria unica all'Ars è confermata da altre fonti e comunque veritiera farei un monumento all'on Vincenzo Figuccia! Finalmente un passo indietro! Nello squallore generale di Sala d'Ercole finalmente qualcuno con un po' edi sale nel cervello capisce che la graduatoria unica è un fallimento perché ha immobilizzato il settore forestale ed i risultati del governo regionale già in questi giorni si vedono con una mancata prevenzione di incendi e mancato servizio di difesa dal fuoco nel periodo iniziale dell'estate. Attendiamo fiduciosi notizie di conferme e sviluppi. E complimenti all'on Figuccia:! by Emanuele Brugaletta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. Giusta o non giusta i commenti devono essere firmati. Di cosa hai paura?

      Elimina
  2. Lucia Garofalo27 giugno 2014 14:55

    Se bocciano la graduatoria unica si dovrebbe sistemare la questione degli operai antincendio che, al contrario di quelli della manutenzione, è da 7 anni circa che non fanno scatti e, pur con 30 anni di servizio, sono ancora a 101. A parità di anni di servizio non è giusto che in alcuni comuni alcuni lavoratori siano a 101 ed altri a 151. La legge deve essere uguale per tutti. Aumentiamo le giornate lavorative a tutti, azienda e antincendio, solo così si potrà ridare respiro alle famiglie e si rilascerà l'economia siciliana perché " Si soldi nun ci n'è nun si ni spennunu", aiutiamo i Siciliani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo pretendere due soli contingenti, oti e 151nisti. Solo così può tornare il sereno tra gli operai.

      Elimina
    2. Pietro Ferrauto29 giugno 2014 12:38

      Sig.ra Lucia Garofalo condivido a pieno il suo pensiero, ma per fare questo e mantenere il turn over anche per i lavoratori antincendio si deve rifare la graduatoria unica con l'anzianità di servizio con tutti gli anni espletati fino ad oggi. Queste graduatorie devono servire esclusivamente per il turn over. Mentre si devono mantenere le due graduatorie separate per gli avviamenti, anche se nel riordino della legge si applicasse l'accordo del 2009 che darebbe serenità e dignità ai lavoratori forestali. Speriamo che nella fase di riordino, i deputati dell'Assemblea Regionale saranno lungimiranti visto gli errori commessi nel passato favorendo alcune lobby esistenti nel settore. Lancio un appello a tutti i lavoratori forestali ad impegnasi a vario titolo e conoscenze per raggiungere gli obiettivi d'uguaglianza per tutti nessuno escluso, ed inoltre vi invito a non far guerra fra i poveri come nel passato, determinando situazioni spiacevoli e penalizzanti per la categoria. Un saluto a tutti e un buon lavoro.

      Elimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.