12 settembre 2015

NOTERELLA DEL GIORNO. LE CAUSE DEL FALLIMENTO DELLA REGIONE NON SONO I LAVORATORI FORESTALI



Dalla pagina facebook
del Segretario della Flai-Cgil del Calatino
Nuccio Valenti



Noterella del giorno
Le cause del fallimento della Regione non sono i lavoratori forestali



Sono stato ieri alla manifestazione dei "famigerati" lavoratori forestali siciliani, proprio quelli che i talk show nazionali dipingono come i responsabili del fallimento della Regione Siciliana.
In verità non ho mai visto in economia un Ente o un'azienda che possa essere portato al fallimento dall'1,4 % della spesa a bilancio, tanto rappresenta la voce forestale sul bilancio della Regione.
Le cause del fallimento della Regione sono semmai da ricercare sulla dissennata e clientelare gestione della sanità, che rappresenta ben oltre il 50% della spesa regionale.
I forestali protestavano perchè c'è il rischio quest'anno di non poter effettuare le 78 o le 101 giornate previste dalla legge, tenuto conto che le burocrazie nazionali e regionali non sono state in grado di poter progettare in tempo 100 milioni di euro di fondi europei, che, ovviamente, non gravano sul bilancio della Regione.
Perchè deve essere chiaro che la stragrande maggioranza dei forestali non sono lavoratori in pianta stabile, ma precari e stagionali.
Come è altrettanto chiaro che questi lavoratori rappresentano un pezzo di quel lavoro assistenziale, che viene dato a lavoratori delle zone interne e montane, che diversamente non avrebbero di che vivere. Ma è altrettanto chiaro che quelle somme possono essere spese in modo più razionale produttivo.
Durante la manifestazione un lavoratore di San Michele di Ganzeria mi diceva: "Ho 58 anni, non c'è lavoro, per quel poco che c'è i datori di lavoro preferiscono uno più giovane, non posso andare in pensione a causa della legge Fornero, nonostante abbia 39 anni di contributi. Cosa mi resta da fare se mi viene tolta la Forestale ?" La risposta al prossimo talk show.









1 commento:

  1. "Ho 58 anni nonostante abbia 39 anni di contributi. Cosa mi resta da fare se mi viene tolta la Forestale ??'' CARO COLLEGA SPERIAMO CHE NON CI TOLGANO NE ORA NE MAI LA FORESTALE. E PENSARE CHE I POLITICI TUTTI GLI BASTA SVOLGERE ANCHE 5 ANNI DI ''' FARISI I SCIANCHI TANTI''' PER ANDARE IN PENSIONE COSIDDETTA D'ORO.COMUNQUE DI SICURO NON SI VERGOGNANO AFFATTO,ANZI POSSIBILMENTE CI PONNU PARIRI SEMPRI PICCA. toto gebbia

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.