08 ottobre 2012

IL REDATTORE DI FORESTALI NEWS NONCHE' RESPONSABILE DEL SIFUS DELLE MADONIE E' NERVOSO



Ricevo e pubblico 
(nella mia bacheca)
da Mario Grisanti


Il Redattore di forestalinews, nonchè responsabile del Sifus delle Madonie è nervoso






Non sò chi sia il Sig. Puntorno, ma conta ben poco, parla senza sapere cosa dice, proprio il Sindacato per l'ennesima volta sta dirottando i soldi dell'Antincendio (rischiando di non poter effettuare le giornate del 2011), verso l'azienda, avevo detto l'altra volta che i fondi non bisogna toglierli da un bacino di precari per favorirne l'altro, perchè è una guerra tra poveri. Carissimi Confederali, purtroppo o per fortuna si deve capire che non siamo più un unico comparto e proprio il sit-in del 05 ottobre lo ha dimostrato, non lo dico io ma è la LEGGE che lo regolamenta, quindi questa come tutte le leggi, bisogna rispettarle. L'antincendio fa capo all'Assessorato Territorio Ambiente e i Braccianti Agricoli fanno riferimento all'Assessorato Risorse Agricole, adesso l'Assessore Aiello (che è in campagna elettorale candidato nel collegio di Ragusa) si deve impegnare a trovare il soldi da altri capitoli e non sottrarli all'antincendio, perchè anche braccianti come noi, hanno diritto ad effettuare le giornate secondo l'accordo del 2009, si devono cercare però altre alternative. A nessuno di Noi ci viene in mente di andare a prelevare i soldi dagli operai dell'Esa, dai Consorzi di Bonifica, della Protezione Civile, dell'Arpa e chi più ne ha più ne metta.


Per il Signor Antonio David, Redattore di Forestalinews e delegato del Sifus, è uno dei pochissimi e rari braccianti, fortunatamente, che spara contro i lavoratori dell'antincendio, non meriterebbe nessuna replica, ma lo faccio perchè offeso. Innanzitutto poteva e doveva risparmiarsi questa battuta, ora però capisco perchè nella Sua zona non ha un seguito, ancora una volta il nervosismo gli ha fatto un brutto scherzo. Al sottoscritto non gli è mai passato per l'anticamera del cervello fare battute del genere e, non lo farà mai. Non dico io, ma i colleghi dell'antincendio appartenenti al Sifus, dovrebbero chiedere la testa del Sig. David, Redattore di forestalinews e responsabile delle Madonie così risulta da facebook.


Saluto Mario Di Stefano e Mario Grisanti coinvolti in questa spiacevole vicenda.








11 commenti:

  1. ho sempre sospettato che il sifus era stato creato per agevolare l'azienda a spese dell'antincendio. io sono del parere
    che ognuno debba percorrere la propria strada andicendio da una parte azienda dall'altra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonio e non solo, devo dire che attualmente,e negli ultimi mesi stiamo attraversando tutti, e nessuno escluso forti momenti di tenzione, forti momenti di stress, nervosismo..ecc...Tutto questo scompiglio individuale e di massa e' un dato di causa della nostra precaria condizione lavorativa che quest'anno ha superato ogni limite.Io mi ci metto anche in prima persona nel cercare di essere piu' riflessivo,piu' coerente nelle situazioni che stiamo attraversando attualmente.Quello che sta succedendo quest'anno all'interno del compatto Forestale non ha limiti e talmente siamo ingenui che ci facciamo i dispetti a casa nostra, tra colleghi azienda, e' isppettorato niente sapendo che a politica, e mass media non gliene frega assolutamente nulla di noi.Noi per loro siamo solamente dei numeri, e tutto quello che dicono, e che fanno lo fanno solo per i propri interessi che sicuramente non sono gli interessi degli operai che li fanno scannare tra di loro.Poi un'altra cosa non credete a tutti i vari link, e comunicazioni di giornalismo e notizie varie che riguardano il nostro comparto oltre il 60% sono fasulli...e noi come dei fessacchiotti cadiamo sempre nella trappola,Concludendo dico, che tutti possiamo sbagliare una frase, un pensiero espresso male o interpretato in un modo sbagliato,conoscendo bene il collega David e che quel suo pensiero e' stato detto in un momento di rabbia, in un momento non lucido delle sue azioni che potrebbe capitare a chiunque. Sbagliare e umano, perseverare e' diabolico...

      Elimina
    2. Da premettere che io sono un'operarore autista antincendio del distretto 3, e come vedi sono per l'unione, perche siamo tutti figli della stessa madre, figli dello stesso incubo in cui viviamo, e che stiamo vivendo fino ad oggi.La nostra salvezza e scritta in una sola parola l'unione, e se questa frase non trovera'le basi stabili per vincere, non avremo speranza di sopravivenza.Accettiamo anche gli sbagli, e qualche superficialita'ma questo e' stata fatta da un collega disperato, anchesso manipolato da un sistema corrotto fatto da inganni, e da malaffari, che hanno il potere di bruciarci il cervello..E CI STANNO RIUSCENDO.

      Elimina
  2. Una vergogna! Se l'antiincendio gioca a carte dalla mattina alla sera, mi spiega come sono morti 2 uomini, per non mettere anche qualquno che si e infortunato spegnendo fuoco e ne portera a vita i segni, come ricordo del suo lavoro svolto bene! Faremmo finta di non aver leto questo commento, e continueremmo a fare le nostre bataglie per noi e per le nostre famiglie!

    RispondiElimina
  3. io non capisco come questi del sifus la pensano in questo modo e hanno il coraggio di candidare e fare campagna elettorale per un 151 dell'antincendio di Gibellina. Ci vuole davvero coraggio a chiedere il voto ai colleghi che giocano a carte e che non fanno niente, ma che arrivano a fine turno stanchi morti e tutti neri dal fumo,alcuni di loro, addirittura, ci hanno perso la vita, proprio perchè giocavano a carte, vero?......

    RispondiElimina
  4. Alfredo napoli8 ottobre 2012 22:41

    Questa è la lotta dei poveri...!!! Dovremmo essere categoria compatta, unico corpo, ognuno che specifiche competenze al fine di ottimizzare le risorse interne. La politica e i sindacati per mancata programmazione e povertà di idee produttive ci hanno resi all'occhio sociale i parassiti d'Italia. La forestali non va avanti per gente come voi...!!! Vergognatevi...!!!

    RispondiElimina
  5. Il commento deprecabile di Antonio David non deve essere attribuito a tutto il Sifus, noi siamo per l'unione del comparto su david spero che Grosso e il Sifus madonie prendano provvedimenti severi.

    RispondiElimina
  6. spero tanto che i colleghi antincendio iscritti al sifus aprono gli occhi e abbandonano il sindacato.
    bene il commento di sebastiano, male quello di gaetano non difendere l'indifendibile.

    RispondiElimina
  7. Conoscendo il collega David, non penso che abbia detto queste parole, lui ha voluto soltanto commentare il video del sindacalista che parlava solo di antincendio e che ha trovato in un altro collega il fatto che era d'accordo con lui, ma non il discorso che l'antincedio gioca a carte, fate attenzione a quello che dite, i commenti a sproposito fanno a volte male, e poi quando le cose non si sanno bene è inutile parlare a vanvera, bisogna sapere la verità anche da parte dell'interessato.

    RispondiElimina
  8. Purtroppo il mio pensiero non era e non è quello di parlare male dell'antincendio, anzi. Io ho solo commentato il fatto che nel video del sindacalista a palermo si parlava solo degli operai antincendio, e rispondendo alla prima parte del commento deel'altro operaio (Pintorno ?) che affermava anche tra l'altro che gli operai giocano a carte, ma no mi sarei mai permesso di dire questo, visto che anche io cerco di far capire a tutti di stare uniti. Se qualcuno vuole ricamare o mettere fango sulla mia persona, non ci sono problemi ,ma sono disponibile anche a dei provvedimenti seri da parte del Sifus, come dice il mio collega Caruso. Ma dico e penso sempre che prima di parlare bisogna conoscere bene i fatti e non giudicare a prima vista, conoscendo le parti in causa. Ma non polemizziamo su questo e portiamo avanti il nostro obiettivo comune a tutti ,le giornate e la continuita di lavorare con la stabilizzazione, un saluto per chi mi vuole sempre bene e per chi mi stima e non. Antonio David

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.